fbpx

Il leader dei serramenti raccontato dal Presidente di Internorm Italia

Il leader dei serramenti raccontato dal Presidente di Internorm Italia

Il leader dei serramenti in Europa è stato descritto da Thomas Walluschnig, Presidente di Internorm Italia, nei cambiamenti e nelle nuove dinamiche di sviluppo nel Convegno di Internorm Italia a Desenzano del Garda.

Il leader dei serramenti in Europa è da molti anni Internorm e non c’era migliore occasione del Convegno Nazionale 2022 di Internorm Italia per Thomas Walluschnig, Presidente di Internorm Italia, per presentare le nuove strategie del gruppo.

 

Il leader dei serramenti nel gruppo IFN

Innanzitutto Internorm fa parte di un grande gruppo, IFN, che dall’Austria ingloba molte aziende in diversi Paesi europei che operano nella subfornitura e in mercati specializzati che gravitano sul mondo dei serramenti, ma che richiedono competenze specifiche.

Il far parte di un gruppo, ad ognuna di queste imprese, consente quello scambio di competenze e di servizi che rendono Internorm, ormai da molti anni, il produttore leader in Italia nei serramenti.

Thomas Walluschnig è sempre presente alle convention di Internorm Italia e tiene sempre molto ad evidenziare questa forza dell’azienda austriaca, che le consente di sviluppare continuamente quel know-how necessario a creare innovazione.

Ben nove aziende costituiscono il gruppo IFN, che producono dalle costruzioni metalliche per arditi progetti architettonici alle porte d’ingresso e ai moderni sistemi antincendio; tra queste ce ne sono sei che procedono in una direzione ben precisa, con fatturati sempre in aumento da quando fanno parte del gruppo, e altre tre che rappresentano nuove sfide e che contribuiranno nei prossimi anni ad integrare ulteriormente le risorse e le competenze di IFN e, di conseguenza, di Internorm.

 

Il leader dei serramenti nell’innovazione

Walluschnig ha giocato sull’assonanza delle parole inglesi “change” e “chance”: non ci può essere sviluppo senza cambiamento, e il cambiamento è anzi la condizione primaria perché un’azienda cresca e renda la propria offerta più allettante sul mercato, conquistando nuovi consumatori.

E Internorm conosce bene questa ricetta, poiché il motore del suo business è da sempre l’innovazione.

Non a caso quest’anno sono stati presentati due nuovi prodotti che migliorano fortemente la capacità delle finestre di immettere luce negli ambienti come KF510 in PVC o pVC/alluminio e HF510 in legno-alluminio e coerentemente Walluschnig ha sottolineato l’aumento di produzione dell’8% di elementi nel 2022, ancora ad ottobre, rispetto al 2021 e soprattutto l’aumento di vendita di elementi di ben il 22% sul mercato italiano.

Segno che in Italia abbiamo un consumatore ancora più attento all’innovazione e più propenso ad acquistare prodotti che danno qualcosa in più rispetto al passato.

Walluschnig ha poi osservato che i tempi di consegna sono in diminuzione grazie all’apporto di alcuni importanti investimenti in produzione, che consentono di affrontare con tranquillità la nuova domanda che il successo di Internorm sta facendo conseguire.

Come sappiamo, in tutti i Paesi in cui opera, Internorm offre ai propri Partner un ricco programma di corsi di formazione per il personale di posa, oltre che di vendita. La formazione è per Internorm un passo fondamentale per creare quella dinamica di sviluppo che fa di un’impresa un’azienda leader.

 

Gli investimenti in cultura di produzione

Ebbene, proprio in questa direzione, il Presidente di Internorm Italia ha presentato il progetto ormai in fase avanzata della scuola di apprendisti di produzione che vedrà la sua realizzazione proprio nella cittadina austriaca di Traun, il quartier generale di Internorm, ponendo le basi per quel consolidamento delle conoscenze e della formazione di nuove maestranze che offre ampie garanzie di sviluppo per il futuro, sia in termini di produzione, sia sotto l’aspetto della qualità dei manufatti, nella naturale tensione verso il perfezionamento continuo dei prodotti che Internorm persegue fin dalla sua nascita.

 

Il leader dei serramenti nella sostenibilità

Tutto questo è poi in una direzione unica: quella della sostenibilità. Walluschnig ha presentato una slide di grande effetto, che ben chiarisce i concetti che il gruppo austriaco ha ben chiari nel direzionare tutta la sua attività.

Sono concetti che iniziano tutti con la lettera “p”: “people”, “planet” e “profit”.

Persone, pianeta e profitto sono le traduzioni italiane dei tre termini inglesi, perché in Internorm il rispetto per le persone, dato dalla sua “filosofia” familiare, nonostante le grandi dimensioni, è un caposaldo della sua attività; perché in Internorm il rispetto per il pianeta, grazie alla scelta di tecniche di produzione che favoriscono la riciclabilità e il recupero dei materiali, oltre ad una progettazione delle finestre volta a raggiungere i più alti livelli di risparmio energetico, è un punto di partenza per ogni decisione; perché in Internorm il profitto è una condizione necessaria perché le scelte siano sempre qualitative e non mettano in discussione il benessere dei suoi clienti, dipendenti, collaboratori e fornitori.

Tutti questi concetti puntano verso il concetto di sostenibilità, perché, per Internorm, sono gli elementi fondanti della sostenibilità.

Ed è questo che per Walluschnig caratterizzano il pensiero e l’azione di Internorm in tutta Europa.

Internorm è un esempio di come la sostenibilità possa essere una vera e propria fonte di business, poiché va incontro alle esigenze di tutti noi, in particolare di chi acquista le sue finestre e le utilizza per migliorare la propria vita e il benessere del proprio nucleo familiare.