fbpx

FINESTRE INTERNORM: DETTAGLI CHE CONTANO

FINESTRE INTERNORM: DETTAGLI CHE CONTANO

Finestre Internorm e dettagli. Quando si parla di differenze tra prodotti, spesso le più importanti non si vedono. Occorre andare a fondo nell’analizzare la tecnica costruttiva, il progetto e i vari componenti per capire cosa differenzia un prodotto dall’altro.

Nella figura presente in questo articolo vediamo ai punti 3 la presenza di 3 guarnizioni, che eliminano i ponti termici e impediscono al calore di passare da un lato all’altro della finestra. Sembra un dettaglio, ma di fatto è molto importante e quando si acquista una finestra ci si dovrebbe sempre accertare della presenza di 3 guarnizioni. Di fatto molti prodotti sul mercato ne hanno solo due e, come per i vetri, anche in questo caso 3 è molto meglio di 2, perché le 3 guarnizioni consentono di creare una barriera in più al calore in grado di abbassare in modo molto consistente la trasmittanza termica. E anche questo è un motivo fondamentale per il quale i valori di trasmittanza termica delle finestre Internorm si pongono ai vertici del mercato. Tutto isolamento in più e consumi in meno.

Le differenze vanno analizzate anche sul telaio della finestra, punto 6. Molti produttori insistono nel presentare il telaio delle loro finestre come più sottile asserendo che questo consente di aumentare le superfici vetrate e godere di più luce. Può essere, ma la larghezza del telaio e la sua costruzione interna sono elementi molto importanti per la funzione isolante della finestra. E’ bello ridurre il più possibile lo spessore del telaio, ma è ancora più bello avere finestre che isolino l’ambiente dal freddo e dal rumore. Quindi il telaio deve avere una larghezza ridotta il più possibile, ma che consenta di interporre un’efficace barriera alla fuoriuscita del calore, oltre che una buona stabilità della finestra agli urti e alle flessioni.