fbpx

INTERNORM UNA GAMMA FATTA PER STUPIRE: IL LEGNO-ALLUMINIO

INTERNORM UNA GAMMA FATTA PER STUPIRE: IL LEGNO-ALLUMINIO

Vediamo oggi cosa offre Internorm nella gamma, altrettanto interessante, di modelli in legno-alluminio. La gamma in legno-alluminio offre 3 modelli di finestra con triplo vetro HF310, HF410, HF510, 1 modello di doppia finestra con oscurante integrato HV450 ed 1 modello per grandi finestrature Panorama HX300.

Tutti questi modelli hanno la caratteristica di essere costruiti con un telaio in legno finemente lavorato e un lato esterno in alluminio particolarmente resistente agli agenti atmosferici e utile, come nel caso del guscio in alluminio sui modelli in PVC, a mantenere il colore vivo e brillante nel tempo.

Il modello da cui si parte è HF310, presente ormai nella gamma da diversi anni, un vero e proprio classico del legno-alluminio Internorm.

Con HF310 sono state fatte molte splendide realizzazioni, è disponibile in tutti i 4 Stili di Design Internorm, quindi è una finestra estremamente duttile ai gusti architettonici e ai dettami del progetto di ristrutturazione.

Le prestazioni sono eccellenti, specialmente dotandolo di vetri con determinate caratteristiche a seconda che si desideri ottenere più un effetto termoisolante o livelli particolari di isolamento acustico.

HF310 è il prodotto più versatile per chi deve ristrutturare o costruire ex novo con l’eleganza del legno-alluminio Internorm.

HF410 è una finestra più moderna, concepita più tardi, che mantiene tutte le promesse del legno-alluminio Internorm ma offre dimensioni del nodo centrale più ridotte.

Non a caso è il modello con cui Internorm qualche anno fa introdusse sul mercato la tecnologia I-tec Core, ossia un telaio molto robusto costruito con legno lamellare con le stesse caratteristiche dei profili utilizzati per le capriate, quindi con capacità di resistere ai carichi molto elevata. Questo ha consentito di ridurre le dimensioni del profilo e massimizzare le dimensioni dei vetri.

Altro vantaggio della tecnologia I-tec Core è il fatto che il legno venga rivestito con legni speciali provenienti da forestazione sostenibile. Si riescono quindi a realizzare finestre che mostrano sul lato interno della casa legni di grande pregio, molto simili al migliore arredamento, che, essendo disponibili in una gamma molto ampia, offrono grandi possibilità in termini di valorizzazione degli ambienti interni e di armonizzazione con gli arredi.

HF410 è la versione che ha consentito alle finestre di diventare un vero e proprio oggetto d’arredo, sempre bello e funzionale nel tempo.

Anche HF410 è disponibile nei 4 Stili di Design Internorm e questo la rende una finestra assai versatile, oltre che molto bella.

Completa la gamma delle finestre in legno-alluminio Internorm il modello HF510, uscito nel febbraio 2022, con caratteristiche ancora più innovative.

Grazie alla tecnologia I-tec Core lanciata con il modello precedente, HF510 ha potuto snellirsi ulteriormente, raggiungendo una dimensione del profilo di 10,6 cm nel nodo centrale, cioè dove le due ante della finestra si uniscono.

Si è potuto così offrire una moderna finestra in legno-alluminio, con tutte le caratteristiche di eleganza e di scelta di legni pregiati di HF410, con una trasparenza ancora maggiore, vista la grande quantità di luce che un profilo di dimensioni così contenute lascia passare nell’ambiente.

HF510 rappresenta così la nuova frontiera delle finestre in legno-alluminio, offrendo praticamente tutto. Profilo ridotto, grande luminosità, l’eleganza e la raffinatezza dei legni pregiati, la durevolezza dell’alluminio esterno. Tutto ciò con valori di isolamento da record, come l’intera gamma di finestre Internorm, compresa la linea in legno-alluminio.

HF510 è il risultato della ricerca Internorm all’ennesima potenza.

Chi invece non vuole rinunciare all’oscurante integrato nella finestra, vera chicca della produzione Internorm, può ricorrere al modello HV450, una finestra di altissimo valore, che combina tutte le migliori tecnologie Internorm delle finestre in legno-alluminio, impiegandole insieme nella stessa finestra.

Innanzitutto l’I-tec Oscuramento, con pannello fotovoltaico e installazione senza fili elettrici per movimentare l’oscurante interno senza consumi energetici.

Poi l’I-tec Core, la struttura in legno lamellare che abbiamo descritto per i modelli precedenti, una vera e propria innovazione nel mondo delle finestre.

Abbiamo così un serramento unico, con oscurante integrato e rivestimenti lignei di pregio, un elemento di grande distinzione per l’intera costruzione in cui viene inserito.

E grazie alla tecnologia I-tec Connect, la finestra colloquia con il software di comando su tablet o smartphone per oscurare o rischiarare l’ambiente, o per inclinare le lamelle nel modo voluto e ottenere la giusta illuminazione.

L’inesauribile gamma di finestre Internorm non finisce qui, ma si espande ancora con modelli che puntano alla realizzazione di grandi finestrature.

Ci riferiamo ad HX300 Panorama, che consente di realizzare vetrature fino a 10,5 m2 con divisioni tra lastre di vetro che risultano quasi impercettibili e con triplo vetro e prestazioni di isolamento termo-acustico che non differiscono troppo da quelli di finestre dalle dimensioni standard.

Arriviamo infatti a 45 dB di abbattimento acustico e 0,74 m2K di isolamento termico, valori di altissimo livello che consentono alle grandi vetrate di avere una capacità eccezionale di rendere trasparenti le costruzioni mantenendo un livello di comfort e di risparmio energetico estremamente elevato.

E che dire degli scorrevoli? Vi aspettiamo al prossimo articolo.