fbpx

L’utilizzo del legno nelle finestre

Se vediamo quali sono stati i materiali più utilizzati nel tempo, non possiamo che pensare, innanzitutto, al legno, il materiale forse più impiegato soprattutto nella serramentistica di qualità.

Il legno è un materiale di costruzione molto ben lavorabile, e buon isolante in genere, e per questo, storicamente, è sempre stato considerato un buon materiale per la produzione di finestre.

Ma, con il passare del tempo, si sono evidenziate alcune caratteristiche per le quali oggi non lo si può più considerare ideale e le vediamo di seguito.

  1. Il legno è un materiale vivo, soggetto a trasformazioni nel tempo. Anche se trattato con particolari vernici o realizzato nelle versioni lamellari, che lo rendono più stabile, resta un materiale certamente più corruttibile di altri, se sottoposto per molto tempo alle variazioni di temperatura, all’umidità e alle intemperie in genere. La durata nel tempo, quindi, può essere limitata e richiede comunque un’attività di manutenzione per conservarne condizioni accettabili. Per questo è un materiale molto bello esteticamente, ma meno funzionale di altri, anche in caso di lavorazioni di qualità. Questi limiti vagono, naturalmente, per l’uso di questo materiale per la parte del serramento che è rivolta verso l’esterno.
  2. Il legno è un materiale colorabile, ma l’effetto della colorazione non mantiene un’alta qualità nel tempo, soprattutto se esposto alle intemperie, quindi, anche in questo caso, per la parte esterna del serramento, è opportuna un’attività di manutenzione che a lungo andare può richiedere dei costi.

Resta invece inimitabile l’effetto del legno all’interno degli ambienti, dove si incorpora nell’arredamento della casa e dà una sensazione di calore unica. Anche in un moderno serramento, il legno è il materiale esteticamente più funzionale per l’interno casa, interpretando il colore sempre in modo inimitabile. Inoltre, le controindicazioni che il legno può avere all’esterno non valgono per l’ambiente interno, dove questo splendido materiale non viene sottoposto ad alcuna sollecitazione fisica o termica.

Per tutte queste ragioni, il legno è un componente essenziale per realizzare quel binomio perfetto che si ottiene con le finestre in legno/alluminio, ossia, con struttura in legno e guscio protettivo esterno in alluminio.

In sintesi: il legno è adatto all’interno degli ambienti, ma è meno funzionale all’esterno.