fbpx

UN UPGRADE DEL CONTRIBUTO DI INTERNORM ALLA SCIENZA DELL’ABITARE: DA BIOSPHERA 2.0 A BIOSPHERA EQUILIBRIUM

UN UPGRADE DEL CONTRIBUTO DI INTERNORM ALLA SCIENZA DELL’ABITARE: DA BIOSPHERA 2.0 A BIOSPHERA EQUILIBRIUM

Dopo il grande successo di Biosphera 2.0, la casa ad energia zero con finestre Internorm, è stata realizzata una nuova esperienza ancora più affascinante della prima. Si chiama Biosphera Equilibrium, progetto promosso da Aktivhaus in collaborazione con numerosi enti, università e imprese.

Partendo dall’osservazione e dai risultati della precedente versione, il nuovo progetto si propone di analizzare ancora di più il rapporto che intercorre tra involucro edilizio e fisiologia umana.

Il modulo adotta infatti una serie di accorgimenti tecnologici, in linea con la filosofia del Biophilic Design Scientifico, per ottenere un habitat in grado di aumentare il benessere psico-fisico, la concentrazione mentale e il potenziale di energia di chi abita all’interno e di indurre soddisfazione, gratificazione, produttività e salute.

L’apporto delle finestre Internorm è ovviamente fondamentale, con una gamma di modelli estremamente ampia per le dimensioni del modulo:l’ampio alzante scorrevole HS330 della zona giorno è in legno lamellare interno, con all’esterno la protezione dell’alluminio. Frangisole automatici consentono di controllare l’irraggiamento solare in estate. Nel modello HX300 la vetrata della zona relax non ha telaio a vista per un moderno effetto “tuttovetro”.La portafinestra con oscuramento integrato del bagno è una doppia finestra in PVC/alluminio modello KV350, con veneziana integrata alimentata da pannello fotovoltaico, novità 2018 nella gamma Internorm. L’ingresso al modulo è un portoncino isolante HT410; infine il modulo tecnico degli impianti è isolato dall’esterno con un serramento fisso + apribile serie KF310, in PVC/Alluminio e con vetro triplo incollato di Internorm.

La realizzazione di Biosphera Equilibrium, le cui dimensioni sono: 15,3 m x 2,97 m x 3,28 m, con un peso di 29 tonnellate, è iniziata lo scorso giugno ed è stata presentata ufficialmente alla stampa nei giorni scorsi a Milano. La nuova casa ad energia zero, dopo una prima sosta a Milano, ha iniziato il suo percorso partendo da Locarno, dove sarà esposta fino al 5 novembre per proseguire poi il viaggio in Svizzera, prima tappa Locarno, e successivamente da gennaio 2019 in Italia con diverse destinazioni d’uso che vanno dall’abitazione alla scuola dall’ufficio alla residenza sanitaria. Come Biosphera 2.0 anche Biosphera Equilibrium ospiterà alcune persone che saranno sottoposti a monitoraggio fisiologico tramite apposito braccialetto, neurologico grazie a ECG e a un’indagine biofilica.


Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *
Puoi utilizzare questi codici HTML e attributi: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>