fbpx

Cosa fare il primo maggio ai tempi del coronavirus

Cosa fare il primo maggio ai tempi del coronavirus

Una guida di come si può passare la festa del primo maggio in un momento in cui è vietato uscire di casa.

Cosa fare il primo maggio in un momento in cui non è possibile uscire di casa è certamente argomento di interesse.

Il primo maggio non è una festa qualunque, è la festa di chi lavora e di chi costruisce il benessere della nazione.

Spesso è anche un giorno di riflessione per chi deve lavorare per far sì che il lavoro sia un bene disponibile per tutti, anche per quelli che momentaneamente hanno difficoltà a trovarlo.

Oggi che il lavoro è fortemente condizionato dalla congiuntura che viviamo, le riflessioni sono ancora maggiori. Da una parte chi lavora deve pensare come trasformare il proprio lavoro per rispondere alle esigenze che questa emergenza sta causando.

C’è l’esigenza di lavorare a distanza dagli altri, quindi di utilizzare nuove tecnologie di comunicazione. Di difendersi e difendere gli altri dall’infezione, adottando gli strumenti più opportuni e le giuste procedure per impedire che il contagio si allarghi e, soprattutto, per assicurare a chi potrebbe voler venire in contatto con noi per lavoro che abbiamo preso tutte le precauzioni per proteggerlo, è una forma di rispetto verso gli altri e un modo per dimostrare la nostra competenza e professionalità.

Ma il primo maggio è prima di tutto un giorno di festa e nel domandarsi cosa fare il primo maggio si deve tenere conto di questo.

E’ un giorno da dedicare prima di tutto agli affetti, a chi ci è vicino, ma anche a chi ci è lontano, con una telefonata, una chiacchierata, che magari nelle festività del primo maggio degli anni passati non si sono fatte perché si trascorreva la giornata fuori, al mare o in montagna, e si dedicava la festa a sé stessi.

In una giornata particolare come quest’anno ci impone, sarebbe bello contattare vecchi colleghi di lavoro, che da tanto tempo non si sentono più, magari chi è andato in pensione tempo fa, facendogli sentire che c’è ancora il suo ricordo vivo nel luogo di lavoro, che si pensa ancora a lui o a lei.

Chi sta pensando a ristrutturare casa può cercare le informazioni online, sulle finestre su questo sito, oppure chiedere una consulenza online, possibile già lunedì, o ancora un preventivo in 24 ore, per sapere al massimo martedì quanto costerebbe sostituire le finestre approfittando delle promozioni Internorm valide fino al 30 giugno.

E non c’è bisogno di dover ristrutturare casa per dedicarsi al Social Foto Contest “Il mondo dalle tue finestre”, il concorso Internorm con cui si può vincere una Netfllix Card da 25 euro, inviando fotografie della vista dalle finestre della propria casa secondo le istruzioni alla pagina del concorso.

Queste risposte alla domanda cosa fare il primo maggio non sono le uniche possibili, ovviamente. Ognuno di noi sa certamente cosa fare il primo maggio senza che glielo suggerisca questo post, ma speriamo di avervi fatto trascorrere qualche minuto piacevole nel leggerlo e di avervi dato qualche idea interessante.

In ogni caso, qualunque cosa farete, vi auguriamo che sia una giornata piacevole e fruttuosa, anche se non farete niente.

Buon primo maggio.