fbpx

Convention Italia Internorm. Uniti si vince.

Convention Italia Internorm. Uniti si vince.

Venerdì 27 settembre si è tenuta a Bardolino, sul Lago di Garda, la Convention Italia di Internorm.

Nella raffinata cornice dell’Hotel Caesius, una delle strutture alberghiere più importanti della zona, che molti anni fa fu rinnovata con finestre Internorm, più di 300 Partner e collaboratori di Internorm in Italia si sono ritrovati nel consueto appuntamento annuale di fine settembre.

Anche quest’anno sono state confermate le tante iniziative di Internorm per rafforzare la propria organizzazione e quella dei Partner italiani, svilupparne la professionalità attraverso la formazione nel Customer Care e nella vendita, sostenere il marketing locale con convegni e seminari tecnici.

Inoltre sono state presentate le prossime novità di prodotto, che i Partner hanno accolto con grande entusiasmo perché molto interessanti per il mercato italiano.

Il titolo della Convention era quest’anno “Uniti si vince”, sottolineando l’importanza del lavoro di gruppo e della gestione delle risorse umane, tanto importanti in un’organizzazione che fa della qualità e del servizio i suoi fiori all’occhiello.

Dopo l’impattante film introduttivo al convegno prodotto in collaborazione con Mini e Biosphera Equilibrium, la serata ha avuto un momento molto appassionante con lo special guest, scelto quest’anno per comunicare in modo efficace l’importanza del lavoro di gruppo sia in Internorm che presso i Partner italiani sul territorio.

L’ospite era Julio Velasco, il coach italo-argentino che tanto ha fatto vincere le nazionali italiane di volley maschile e femminile e che è in tutto il mondo un simbolo di team coaching, di guida di un gruppo al successo non solo per i suoi trionfi sportiivi, ma anche per le molte esperienze manageriali.

Velasco si è intrattenuto per più di un’ora affrontando i temi della motivazione, della leadership e dell’empatia che un leader deve creare con le persone che formano il proprio gruppo, condividendo la sua esperienza e stabilendo un legame molto forte con la platea.

E’ stata una dimostrazione di quanto un vero leader può farsi ascoltare e capire, con molti riferimenti al lavoro di gruppo che si svolge nelle aziende e insegnamenti che saranno certamente utili ai nostri Partner.

La Convention Italia è stata così non solo un momento di informazione sulla novità e di spettacolo, ma anche un utile incontro per sapere di più su un tema che coinvolge i nostri Partner ogni giorno, che è saper conoscere, valutare e guidare le persone che lavorano con Internorm al fine di ottenere il miglior risultato di squadra e la massima soddisfazione del cliente.

Daniele La Sala, amministratore delegato di Internorm Italia, ha subito rimarcato questo aspetto, ricordando quanto oggi il rapporto con il cliente, con i collaboratori e i fornitori è fondamentale per fornire un prodotto ed un servizio di qualità. La qualità che ormai sappiamo quanto sia un valore imprescindibile per Internorm.

La convention si è poi articolata in vari interventi sul Customer Care, sulle novità di prodotto e sulle tecniche più avanzate di installazione delle finestre, che in Internorm vengono curate in modo molto attento, perché l’installazione è una fase estremamente importante per garantire che le ottime prestazioni per cui i serramenti sono stati progettati possano essere godute appieno dai clienti.

L’incontro che ogni anno Internorm dedica ai propri Partner e collaboratori ha dato così i frutti sperati: aggiornare tutti sulle novità – e sono diverse – che vedranno qualificare ulteriormente l’offerta Internorm nei prossimi mesi e dimostrare ai Partner che la strada intrapresa molti anni fa da Internorm di garantire la massima qualità e il migliore servizio ai clienti è il vero motivo del successo di tutto il gruppo ed è una strada che bisogna continuare a percorrere.

 


Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *
Puoi utilizzare questi codici HTML e attributi: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>